fbpx
Domenica, 16 Giugno 2024

CALABRIA NEWS

Regione, la ''spending review'' di Afflitto: ddl che taglia oltre 3 milioni ai vari Gruppi

Posted On Lunedì, 15 Aprile 2024 16:58 Scritto da

CROTONE «In qualità di Consigliere regionale del M5S ho presentato la Proposta di legge recante “Modifiche alle leggi regionali 13/2002 e 8/1996. Tagli alle spese dei gruppi consiliari del consiglio regionale della Calabria”». È quanto rende noto l'onorevole Francesco Afflitto.

 

 

«Le disposizioni contenute nella presente proposta di legge – spiega il consigliere regionale - intendono apportare un contributo al contenimento della spesa pubblica destinata al finanziamento dei Gruppi consiliari del Consiglio regionale della Calabria e, nel contempo, inviare un chiaro segnale di cambiamento ai cittadini calabresi per dimostrare che, con un impegno concreto, le spese della politica possono essere gestite più efficacemente e ricondotte all’essenziale».
«A tal proposito, la presente proposta - spiega Afflitto - ha pensato di destinare i risparmi nascenti dalla medesima, ad un fondo speciale, costituito ad hoc, destinato a finanziare interventi in favore di politiche sociali ed emergenze ambientali, di volta in volta, individuati dall’Assemblea legislativa. L’obiettivo è alimentare un clima di fiducia nelle istituzioni e dimostrare ai cittadini che la politica è un servizio e non un mestiere».
«L’articolo 1 - entra nel merito Afflitto - intende apportare modifiche all’articolo 4 della Legge regionale 15 marzo 2002, n.13 (Testo unico della struttura e finanziamento dei Gruppi consiliari). La modifica che qui si propone intende ridurre l’importo per ogni Consigliere iscritto al Gruppo da 5mila a 3mila euro a carico dei fondi a disposizione del Consiglio regionale e a sopprimere quella parte della Legge in cui viene destinato ai Gruppi consiliari l’importo complessivo pari a 0,05 euro per abitante in ragione delle dimensioni del territorio e della popolazione residente nella Regione. Il risparmio di spesa annuo complessivo che ne consegue è stimato in circa 162mila euro».
«L’ articolo 2 della stessa proposta di legge - prosegue Afflitto - contiene una modifica che prevede di ridurre la spesa complessiva per il personale dei Gruppi consiliari che è pari a 45.355,60 euro annuali per Consigliere, attuando un risparmio di spesa a circa complessivi euro 16.255 euro l’anno per consigliere».
«L’articolo 3 della proposta - spiega ancora il consigliere regionale - vuole modificare l’articolo 10 della legge regionale 13 maggio 1996, n. 8 prevedendo, al comma 3, che le due unità di personale addette alle segreterie particolari, scelte tra i dipendenti del Consiglio o della Giunta Regionale, vengano utilizzate dalla struttura speciale di riferimento per un tempo massimo di 18 ore settimanali e che per il resto delle ore residue debbano prestare servizio presso la struttura di provenienza, allo scopo di non sguarnire gli uffici del Consiglio e della Giunta Regionale assicurando la continuità amministrativa».
«La Proposta contiene - sottolinea Afflitto - una disposizione di legge che prevede una destinazione dei risparmi di spesa derivanti dall’attuazione della presente legge. Si prevede, infatti, che le somme portate a risparmio dalle disposizioni sopra illustrate confluiscano in un fondo speciale iscritto nel bilancio del Consiglio regionale della Calabria, destinato a favorire Politiche sociali e a fronteggiare Emergenze ambientali deliberate dal Consiglio regionale medesimo».
«Infine, gli articoli 5 e 6 - conclude Afflitto - contengono, rispettivamente, disposizioni sulla decorrenza delle norme introdotte dalla presente legge, che si applicano con effetto dalla data della sua entrata in vigore, e sulla clausola di invarianza finanziaria, atteso che dalla presente legge non derivano oneri di spesa a carico del bilancio regionale e che, al contrario, si stima un risparmio di spesa complessivo, per tutti i consiglieri e per tutta la durata della legislatura, di circa 3.294.525,00 euro».